La fisica della puzza di cane bagnato

n. 668

canebagnatoL’altra sera, mentre si scatenava il finimondo tra pioggia e tuoni, ero in pizzeria con un paio di amiche e sotto al tavolo accanto al nostro, c’era un bellissimo lupone. I suoi bipedi gli avevano messo la ciotola dell’acqua e ogni tanto la donna si abbassava per passargli sulla schiena un piccolo asciugamano di cotone. Ogni tanto arrivava una zaffata di “cane bagnato”: niente di male, per carità, sapete che per me gli animali sono sacri anche quando puzzano (e sulla metro si sentono cose ben peggiori da parte di bipedi che potrebbero fare lo sforzo di lavarsi) ma vi siete mai chiesti come mai il pelo bagnato ha quell'odore così tipico?(continua)

Il microonde distrugge le verdure?

n. 666

verdure

Ritorno sulla questione della cottura a microonde perché ho due amiche particolarmente “spaventate” da questo elettrodomestico. Io lo adoro: non posso più farne a meno! Quando ho detto alla amica n.1 ogni sera lo uso per scaldare l’acqua per la tisana, mi ha guardata come se le avessi detto che sgranocchio code di gatto a colazione. La sua affermazione è stata: “Ma che schifo, l’acqua si scalda sul fuoco!”. Ecco, se non si sa come funziona il forno a microonde, si può incorrere qualche pregiudizio. L’amica n.2 invece mi ha detto che se lo uso per il cibo, lo “distruggo”. Ok, c’è un po’ di confusione. Qui c’è il mio post dove racconto come funziona. E passiamo all’altra questione: il microonde distrugge i nutrienti delle verdure?(continua)

Le onde gravitazionali spiegate in modo semplice

n. 661

ondeC’era una volta, circa 1 miliardo e 300 milioni di anni fa, la Terra.  Si trovava in quello che gli scienziati oggi chiamano periodo mesoproterozoico. Silenziosamente la vita si evolveva e questo è il momento dei cianobatteri e delle prime riproduzioni sessuali fra organismi unicellulari prima, pluricellulari poi. Nessuno, su questa Terra così giovane, può accorgersi di ciò che sta accadendo nel cosmo profondo. Due buchi neri, dopo una(continua)

Cosa c'è dentro: il nuovo fondotinta Nars

n. 660

fondotintaQuante volte avete comprato una crema per il viso o un fondotinta e avete scoperto che non era adatto alla vostra pelle?  A me  è successo un sacco di volte! Per questo motivo ho iniziato a ficcare il naso negli ingredienti. Per esempio se un fondotinta ha più di un tipo di silicone ai primi posti dell’elenco, significa che sulla mia pelle (che è mista), il prodotto durerà pochissimo perché letteralmente scivolerà via nelle zone in cui la mia pelle produce più sebo (cioè nella zona T, fronte-mento-lati del naso). Invece su un altro tipo di pelle, più secca, resisterà più a lungo... Insomma, se impariamo a leggere gli ingredienti, possiamo dedurre se un prodotto è per noi o meno.

Oggi ho preso in esame il nuovo fondotinta Nars Velvet Matte Skin Tint Spf30 (38,50 euro).(continua)

Pages