Spaghetti liberi dalla mafia

n. 636

spaghettiCi strillano nelle orecchie e sotto gli occhi  quanti peli ha Belen nel buco del naso, quando partorirà Ilary Blasi (e stica...?) e l'evanescente livello culturale di Miss Italia.

Ma quanti di noi sanno che in Sicilia c'è un'associazione che si occupa di far vivere le terre sottratte alla mafia? E che i loro prodotti arrivano anche nei supermercati del profondo Nord?

Io lo ignoravo ed stata una piacevole scoperta al supermercato(continua)

10 domande&risposte sulla tiroide

n. 635

disegnoUna mia cara amica ha appena scoperto di essere ipotiroidea, cioè la sua tiroide funziona poco. Allora mi è venuta la curiosità di saperne di più, su come ci si prende cura di questa ghiandola, se e come il nostro stile di vita può causare qualche problema. Così ho intervistato il dottor Michele Corradini Zini, specialista in endocrinologia dell’Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia, che è stato così gentile da concedermi l’intervista per il mio sito.(continua)

La bufala del sale rosa dell'Himalaya

n. 634

saleConfesso, lo uso: era un gadget allegato a una cartella stampa che mi era arrivata per informarmi sulle fantastiche proprietà di una crema antirughe. La crema non l’ho provata, il sale sì. Avrei dovuto sentire, secondo il depliant che lo accompagnava,  un sapore diverso ma le mie papille gustative non sono così fini (o forse sono più allenate a scoprire le differenze fra vari cioccolati). Poi ho scoperto che attorno al sale dell’Himalaya c’è tutta un’aura di salutismo: questo cloruro di sodio color tramonto fa bene per qualsiasi cosa, grazie al suo contenuto di minerali: aiuta l’idratazione (ovvio, il sale trattiene l’acqua), stimola il metabolismo (mah…), abbassa la pressione (sì certo, e io sono posseduta dallo spirito di Madame Curie), fortifica le ossa (eh come no), elimina le tossine (e io ho sposato Babbo Natale)… E mi fermo qui perché la lista è lunghissima. Son tutte cavolate. A cominciare dal nome.(continua)

Cosa c'è dentro: Gnocchetti di patata Iper

n. 629

gnocchettiPatate reidrate 88% composte da… un sacco di cose:

acqua

fiocchi di patate 20%: si prendono delle patate, si fanno bollire, poi si schiacciano attraverso un rullo essicatore. Si ottiene un foglio sottile asciutto,  che viene sbriciolato in pezzi più o meno finemente a seconda della densità desiderata.

emulsionanti: mono- e digliceridi degli acidi grassi. Sono additivi (li trovate anche con la sigla E471) che servono per legare insieme i vari(continua)

Pages