Le Tematiche di Monica

Maria Cristina Catinari


  • Una laurea in fisica, giornalista e divulgatrice scientifica con al suo attivo moltissimi libri pubblicati. Monica dipinge da sempre ma, come lei stessa dice, "ora ho deciso di uscire allo scoperto".


    Tutto inizia nei lunghi pomeriggi ai tempi della scuola. Dopo aver fatto i compiti, " prima il dovere e poi il piacere", come le ricordava nonna Anita, fino ad arrivare ai nostri giorni.


    Olii e vetro su tela, che descrivono ciò che l'artista prova realmente; un linguaggio diverso da quello che quotidianamente la scrittrice è avvezza ad utilizzare, perché quando parla di sè le parole non escono ed il linguaggio scritto non fluisce.


    Opere come Guarda dentro, L'abbraccio nero, Il punto triplo del dolore, hanno tutte un unico protagonista: il CUORE. Un cuore che mostra senza spiegare, che urla senza svelare, l'archetipo dell'emozione.


    Cuori rossi, pulsanti e vitali, ma imprigionati da abbracci neri e dolorosi. Strillano, urlano, cercano di reagire, ma poi si arrendono. Il ROSSO lascia spazio al BLU e all'AZZURRO, il colore del sogno dell'introspezione. Il Cuore si cristallizza, si pone in uno stato più passivo, ricettivo.


    Cuori rossi, pulsanti e vitali, ma imprigionati da abbracci neri e dolorosi. Strillano, urlano, cercano di reagire, ma poi si arrendono. Il ROSSO lascia spazio al BLU e all'AZZURRO, il colore del sogno dell'introspezione. Il Cuore si cristallizza, si pone in uno stato più passivo, ricettivo.


    Nell'opera "Rincorrendo sogni non miei" un cuore blu, immobile è immerso, quasi sospeso in un'atmosfera azzurra senza tempo, senza gravità, è tenuto in vita dai vasi sanguigni oramai esterni a lui.


    In questa fase l'artista è come se avesse aperto una finestra sull'inconscio. Si guarda dentro. Per certi versi un chiaro riallacciarsi al Surrealismo di Bretòn.


    Riferimento espresso anche attraverso le tecniche artistiche utilizzate e dalle tematiche affrontate ovvero l'AMORE come uno dei fulcri della vita e l'INCONSCIO.


    Maria Cristina Catinari,
    Maggio 2016


    Torna alla Home

  • Monica
    Marelli
    Art

Contact Me

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur.