Biotherm Pure-Fect Skin Gel

n. 33

Biotherm Pure-Fect Skin Gel

biotherm


Chimica della bellezza

Arriva il caldo e chi non vuole fare a meno del make-up, come la sottoscritta che preferirebbe andare in giro in ciabatte e con un sacco di juta piuttosto che struccata, è ora di cambiare la base. Cioè la crema che si “indossa” prima del makeup. Questa mi sembra molto interessante, non l'ho ancora provata ma vi saprò dire!

AQUA

Acqua, serve come solvente, cioè per facilitare il mescolamento degli ingredienti.

GLYCERIN

E' una sostanza oleosa, idrofila (cioè si lega facilmente alle molecole d'aqua) e serve come emolliente. Si ottiene dalla lavorazione del petrolio. Ha un sapore dolce, per questo spesso è usata per rendere i dentifrici più gradevoli.

ALCOHOL DENAT

E' un emulsionante: mantiene ben mescolati gli ingredienti. Come ingrediente di bellezza evita che le secrezioni oleose della pelle diventino troppo evidenti.

DIMETHICONE

Fa parte della grande famiglia dei siliconi. È un protettivo per la pelle ed evita che il sebo faccia capolino sulla pelle in quantità eccessive.

SILICA

Detto anche biossido di silicio, è un minerale che ha tante funzioni nei cosmetici fra cui di assorbire umidità (e d'estate un viso truccato ha bisogno eccome di tamponare l'umidità) e di evitare che gli ingredienti formino grumi. Insomma un amico per le pelli che tendono a traspirare molto.

PENTAERYTHRITYL TETRAETHYLHEXANOATE

Emolliente, rallenta l'apparizione del sebo sulla pelle.

PERLITE

Mix di minerali a base di silice, alluminio, ossidi di sodio e potassio. Aiuta ad assorbire il sebo equindi lasciare la pelle con un bell'effetto mat (opaco).

SALYCILIC ACID

E' il principio attivo della più nota Aspirina, aiuta a pelle contro le irritaizoni, antibatterico e antiacne. Ha una leggera azione esfoliante, quindi elimina le cellule morte.

VITREOSCILLA FERMENT

E' ottenuto mettendo al lavoro un batterio che aiuta le cellule a utilizzare al meglio l'ossigeno (almeno negli esperimenti in vitro). Molti siti specializzati si chiedono a cosa serva dal punto di vista cosmetico mentre www.specialchem4cosmetics.com afferma che mantiene la pelle in buone conzioni.

ZINC SULFATE

In cosmetica si sfrutta, fra l'altro, per le sue proprietà astringenti: in pratica riduce la produzione di sebo. Fonti: http://www.ewg.org/skindeep/ingredient.php?ingred06=704740 Journal of Biotechnology, January 2001, pagine 57-66 http://www.cosmeticsinfo.org/ http://www.cosmeticscop.com http://www.fda.gov/cosmetics/productandingredientsafety/default.htm

Facebook Comments Box