Biscotti da Rocky

n. 180

Biscotti da Rocky

dukan
Se non avete mai sentito parlare del regime dietetico del dottor Pierre Dukan i casi sono tre:

  • abitate su Marte e avete una pessima ricezione dei segnali dalla Terra
  • siete in luna di miele da un anno: tornate alla realtà, il Paese ha bisogno di voi
  • siete come le modelle: siete alte un metro e settantacinque, avete la taglia 38 da quando siete bambine, mangiate tanto ma non ingrassate (e io vi odio, ma la termidinamica rimetterà i conti a posto fra qualche anno).

Mi hanno regalato un pacco di Biscotti di Crusca d'Avena con edulcorante alle Gocce di cioccolato della linea DietaDukan. E' stato durante la conferenza stampa di presentazione del suo nuovo libro, dedicato alla Pasticceria Dukan. Una collega mi notare che il paladino delle noste ciccie è “gentile e sorridente”. Le ho risposto che essere sorridente con tutti i milioni di euro che ha guadagnato mi sembrava il minimo (scusate la venalità, ma quando ci vuole…) Il sapore dei biscotti comunque non è male, come spezzafame è piacevole. Tre biscottoni portano solo 145,88 calorie. Se volete provarli, li vendono su http://www.lamiaboutiquedietadukan.it/
Ho dato un'occhiata ai principali ingredienti…

Crusca d'avena: è l'ingrediente-principe della dieta Dukan in quanto ricca di fibre che danno un senso di sazietà immediato e aiutano il transito intestinale e secondo il noto nutrizionista permette di perder peso perché impedisce l'assorbimento degli zuccheri (quindi anche carboidrati).

Gocce di cioccolato con maltitolo: il maltitolo è un dolcificante di origine naturale (deriva dalla lavorazione dell'amido), è dolce quasi quanto lo zucchero da tavola ma ha circa la metà delle calorie (2,1 calorie per grammo). Non viene smontato dal nostro organismo e per questo può provocare gonfiori e fughe irrefrenabili verso la toilette ma questi effetti collaterali dipendono molto da ogni individuo.

Fibra d'acacia: è una fibra che non viene digerita e assorbe parecchi liquidi. Quindi regala un senso di sazientà immediato e favorisce le visite alla toilette.

Olio di colza 2%: qualche secolo fa era bruciato per illuminare le strade. È estratto dai semi di colza (Brassica napus). È stato al centro di diversi studi: alcuni sostengono che essendo ricco di acidi grassi insaturi, quelli che “fanno bene al cuore”, è utile per ridurre le infiammazioni. Prudentemente la Comunità europea invece limita la presenza dell'olio di colza nei grassi alimentari al 5% a causa della presenza di acido erucico, tossico per l'organismo.

Olio di copra: Al momento credevo di aver letto male e fosse olio di cApra. Invece no, è proprio cOpra. La copra è la polpa del cocco disidratata da cui si ottiene l'olio di cocco. Qundi l'olio di copra è un modo diverso per dire “olio di cocco”.

Caseina: è la principale proteina del latte e la principale causa di allergia nei confronti di questa bevanda di origine animale.

Uova intere in polvere: vi ricordate la colazione di Rocky Balboa a suon di uova intere? Ovvio gli servivano quantità enormi di proteine. Proprio come la filosofiadelregime dietetico Dukan: proteine a gogò.

Edulcorante: sucralosio E' un dolcificante artificiale, 600 volte più dolce dello zucchero da tavola.

Facebook Comments Box