Bufala design

n. 411

candelaPerché c’è sempre qualcuno che ci vuole prendere per fessi? Ora su Facebook gira la creazione di un designer americano che si sta facendo una bella pubblicità con questa specie di candela perpetua. E nelle foto (che secondo me sono ritoccate) pubblicate sul suo sito, mostra che mentre la candela si scioglie, la cera liquida è raccolta da un tubo di plastica che, una volta tagliato, “libera” la cera raffreddata sotto forma di una nuova candela, di dimensioni simili alla sua generatrice. candela

La cosa non può funzionare. È come se un’autobile in movimento riempisse di benzina il serbatoio anziché svuotarlo. candelaLa cera infatti è il combustibile stesso: reso liquido dal calore, è assorbito per capillarità dallo stoppino, dove le complesse reazioni chimiche di combustione formano la fiamma. Come si vede dalla foto è impossibile che una candela alta tot centimetri possa sciogliersi e perdere cera per una quantità pari agli stessi centimetri o quasi. Le candele che compro io all’Ikea, rosa, bellissime, sono efficientissime: non colano e si consumano praticamente al 99% (e bisogna sempre lasciare le finestre un po' aperte per non intossicarsi!).

Facebook Comments Box