Cosa c'è dentro: gnocchi qualità Gigante

n. 633

gattosilverAltro post, altro giro di gnocchi dopo gli Gnocchetti Iper

patata fresca 30%: Bene, si parte con l’ingrediente più importante ma… di ciò che vediamo, solo il 30% è patata fresca.

acqua

farina di patate 24% (contiene solfiti): la farina di patate è ottenuta schiacciando ed essiccando le patate bollite, spesso includendo la buccia. Assorbe molta acqua, serve per dare consistenza e “gommosità” agli gnocchi. E sono aggiunti solfiti, sostanze che servono per conservare il cibo cioè proteggerlo dallo sviluppo di nuffe, batteri ed evitare che cambi colore. Chi è sensibile o allergico all’aspirina dovrebbe evitare di venire a contatto con i solfiti perché potrebbe avere una reazione simile a quella allergica.

farina di grano tenero tipo 00

amido di mais serve per addensare l’impasto

fecola di patate 5%: è l’amido di patata, ottenuto dalla triturazione finissima delle patate crude sbucciate, seguita dalla disidratazione. Serve per addensare l’impasto, inizia ad assorbire acqua solo con il calore della cottura.

sale

aromi naturali

correttore di acidità: E300 Si tratta dell’acido ascorbico o vitamina C, dal forte potere antiossidante.

conservante E200 E’ acido sorbico. Rallenta lo sviluppo delle muffe. Le prove di tossicità effettuate sui topi confermano che è tossico ma solo se preso ad alte dosi: la quantità giornaliera accettabile è 0,25 milligrammi per ogni chilo di peso (se pesi 60 kg, puoi assumere in sicurezza 60x0,25 mg=15 mg al giorno). Lo trovi in alcuni formaggi non stagionati, in alcuni dolci industriali, in certe margarine, in alcuni pan carré, aceto, ecc… Quindi attenzione a non accumularne troppo in un solo giorno.

Spolvero di farina di riso Per non far appiccicare gli gnocchi.

fonti:

http://www.hc-sc.gc.ca/fn-an/pubs/securit/2012-allergen_sulphites-sulfites/index-eng.php

http://www.inchem.org/documents/jecfa/jecmono/v05je18.htm

http://www.minerva.unito.it/

Facebook Comments Box