Fisica & Cozze

n. 64

Fisica & Cozze

cozzeLe cozze sono appiccicose. Avete notato che, quando al ristorante vi portano il vassoio, alcuni gusci sembrano fusi tra loro? E quando sono abbarbicate agli scogli? Resistono a qualunque mareggiata! I mitili infatti producono una sostanza appiccicosa che è paragonabile alle super-colle sintetiche che ci appiccano le dita. E l'abbiamo anche nel cervello...

 

Le cozze producono un fluido il cui ingrediente-chiave è una molecola chiamata L-3,4-dihydroxyphenylalanine (L-DOPA) wolfram alpha. E’ proprio grazie a questo aminoacido che le cozze possono aggrapparsi saldamente agli scogli, anche se costantemente bagnati dalle onde (le nostre colle sintetiche con l’acqua non funzionano!).

Gli scienziati dell’Università di Chicago ora hanno realizzato un gel che imita la cozza-colla. La fisica degli adesivi è basata sulla potente attrazione fra cariche elettriche opposte che si trovano sulle superfici messe a contatto: è una specie di attrito tendente all'infinito. Curiosamente la tenace L-DOPA è presente anche nel nostro cervello e serve per fabbricare i neurotrasmettitori dopamina wolfram alpha, noradrenalina wolfram alpha e adrenalina wolfram alpha.

Per questo motivo è utilizzata come farmaco per il trattamento del morbo di Parkinson (in cui scarseggia la dopamina) ma anche come smart drug, le sostanze stimolanti per il cervello che aumentano le capacità cognitive (attenzione, memoria, ecc).

Dal cervello allo scoglio nello spazio di una molecola...

Facebook Comments Box