Il mascara perfetto?

n. 703

mascaraessenceAbbiate pazienza maschi ma questo post non è per voi... a meno che non vogliate fare un regalo alle vostre donne!

Ragazze ho scoperto il mascara quasi perfetto! E la cosa fantastica è che costa circa 3,50 euro. No, non mancano zeri, costa proprio così.

Si chiama The False Lashes Mascara - Extreme Volume&Curl ed è della Essence. Ecco i punti a favore e a sfavore dal mio punto di vista di Fisicamiao.

Punti a favore:

-La formula: lo so che sembra impossibile ma questo mascara mantiene la promessa. Allunga le ciglia senza fare grumi o impastarle (avete presente l’odioso effetto ciuffetti stile Arancia meccanica di certi mascara? Ecco, niente di tutto questo). Io non ho le ciglia lunghe ma quando indosso questo mascara sento che “sbattono” contro le lenti degli occhiali, non era MAI successo da quando mi trucco (e ho iniziato negli Anni Ottanta, mica ieri). E se quando lo stendo non sto attenta, “stampo” le punte delle ciglia sopra la palpebra superiore. Insomma, una figata. E’ una formula paragonabile ai migliori mascara da profumeria. Fra gli ingredienti che lo rendono resistente a lacrime e sudore c'è la ozokerite, una cera fossile che si scioglie a partire dai 58°C e che deriva dalla distillazione del petrolio: come dire, mettiamoci un po’ di dinosauri sulle ciglia...

-Il colore: un bellissimo nero intenso.

-Lo spazzolino: altra scelta meravigliosa da parte del produttore. E’ leggermente incurvato (né troppo né troppo poco) nel punto giusto: assecondando la forma naturale dell’arco delle ciglia, permette di stendere il prodotto fin dalla base e “tirare” in modo uniforme fino alle punte. E’ in fibre e non in gomma a “pettinino” (che detesto, forse perché non è adatto alle mie ciglia corte).

-Il tubo: finalmente un tubo che non cade quando lo appoggio dopo averlo usato. Non capisco perché le grandi maison scelgano tubi sinuosi, belli da vedere per carità, ma che non stanno in piedi neanche se fossero appoggiati dalla mano di un robot-chirurgo perché hanno la base talmente stretta che è meglio lasciarli sdraiati, tanto non ce la faremo mai a trovare il punto di equilibrio.

Punti a sfavore:

-Sulla confezione non c’è scritto che questo mascara è estremamente resistente, direi che ha le prestazioni di un waterproof: per toglierlo è necessario lo struccante bifasico, quello che ha una componente oleosa. Altrimenti è molto difficile.

-Gli ingredienti sono scritti su una minuscola etichettina appiccicata sul tappo e col l’uso le scritte si cancellano. L’azienda ha comunque un buon sito con l’elenco completo degli ingredienti dei prodotti.

PS La scelta di parlare di questo prodotto è mia e non ho alcun legame con l’azienda

Facebook Comments Box