Lo compro o no? Sottilette Fila e Fondi alla Mozzarella

n. 701

sottilettesott

Dopo il lungo lavoro che ho svolto per scrivere “Cosa c’è nel mio ciboun sacco di gente mi chiede consigli su come fare la spesa! Quello che rispondo è semplice: leggiamo le etichette e premiamo i produttori che mettono sul mercato alimenti che non contengono coloranti, conservanti, ingredienti scadenti... Il problema infatti è che tendiamo ad accumulare nell’organismo troppi di questi pessimi ingredienti e col tempo la salute ne risentirà. Ecco allora un nuovo post di una nuova rubrica, leggo l’etichetta e decido: Lo compro? E vi dico se questo prodotto è finito nel mio carrello o no.

Oggi analizzo l’etichetta di un prodotto suggeritomi da una mia amica: Sottilette Fila e Fondi alla mozzarella

Ingredienti:

formaggi (di cui mozzarella 60% e formaggio a breve stagionatura 40%) siero di latte concentrato: è la parte “liquida” del latte che si separa durante la lavorazione del formaggio: è costituita per la maggior parte di lattosio (dal 50 al 75%) e proteine (8-14% circa)

sali di fusione (citrati di sodio) Polifosfati, citrati di sodio, difosfati, fosfati di sodio: sono tutti sali di fusione che servono per mantenere unite la parte acquosa e quella grassa del formaggio, che così si mantiene morbido e...”fondibile”. ATTENZIONE: i sali di fusione si legano al calcio e quindi questo prezioso minerale non può essere assorbito dall’organismo. Quindi è interessante che sull’etichetta mettano in rilievo la quantità di calcio contenuta nel prodotto ma...quel calcio non sarà mai totalmente assorbito proprio a causa dei sali di fusione.

correttore di acidità (acido lattico)

sale

Per togliermi la curiosità, le ho comprate per assaggiarle: il sapore è estremamente delicato, praticamente non si sentono, né nel toast né sciolte sulla verdura saltata in padella. Non credo e ricomprerò.

http://www.giunti.it/libri/salute-e-benessere/cosa-c-e-nel-mio-cibo/

cover

Facebook Comments Box