Palle di cristallo

n. 153

Palle di cristallo

amelia la fattucchiera che ammalia

Una volta c'era Amelia con la palla di cristallo, oggi ci sono ricerche che assomigliano a palle di cristallo.

Leggovi da Corrirere.it: Julia Mossbridge, alla guida dell'analisi, è restia a parlare di presentimento e preferisce definire il fenomeno rilevato come "attività anticipatoria anomala". Nella loro revisione dei precedenti studi gli scienziati hanno potuto verificare che le persone sottoposte a due o più tipi di stimoli appositamente ordinati per risultare imprevedibili producevano una differente attività biologica post-stimolazione. La sorpresa rilevata è data dal fatto che l'attività che precedeva lo stimolo stesso era già indirizzata e quindi anticipava quella conseguente alla stimolazione.

A parte che non ho capito niente MA dal resto dell'articolo ho detto quanto segue: pare che siamo in grado di prevedere cosa accadrà neii prossimi 1-2 secondi. Bisogna ascoltare il proprio corpo e "leggerlo": sudorazione, dilatazione della pupilla, battito caridaco, ecc...ecc.

Siate il Dottor House di voi stessi. E' vero, funziona: fra due secondi mi farò un caffè. Oh, guarda, ho la tazzina in mano.

Facebook Comments Box