alimentazione

Fisica della melanzana

n. 450

melanzaneVi piacciono le melanzane? Io le mangio solo se sono fritte in pastella perché le trovo troppo amare. E a proposito: è vero che lasciandole a contatto con il sale, il sapore amaro si attenua? Andiamo con ordine. L’amaro è causato da una sostanza molto famosa: uno stimolante che migliora l’attenzione, una molecola pericolosa ad alte dosi, un alcaloide che provoca dipendenza. In una sola parola: la nicotina... (continua)

 

Intestino e cioccolato

n. 447

uovaOggi sono andata a fare la spesa al supermercato e ho visto l’invasione delle ultra-uova di Pasqua. Cercavo quello di Hello Kitty ma non l’ho trovato (ormai detronizzata dall'antiestetica Peppa Pig). Stavo per consolarmi con quello di una marca sconosciuta che, con l’uovo, “regalava” dei pupazzi a forma di animali: quello a forma di leone era tenerissimo. Però pagare 100 grammi di cioccolato 12 euro, mi è sembrato eccessivo.  Così ho acquistato le amatissime tavolette (Lindt, 50% cacao amaro, una delizia! E vi invito a provare il Fior di Sale, strepitoso). E guai a chi dice che il cioccolato fa male! Ho appena letto una notizia: gli scienziati della Louisiana State University hanno messo in luce per la prima volta perché  quello nero, cioè ricco di cacao, fa tanto bene al cuore. Ne basta un quadretto al giorno. Inizia tutto nell’intestino, dove cose troppo grandi vengono sminuzzate con cura...(continua)

Frutta o verdura?

n. 428

mappaverdureChi mi conosce sa che sono vegetariana: giuro, non sono contagiosa e non rompo le scatole a nessuno. Per me ognuno è libero di mangiare quello che vuole: strafogarsi di insetti tailandesi, digerire alghe giapponesi o partecipare alla Sagra Monidale della Salsiccia per battere il record di grassi saturi ingurgitati in 1 minuto. Ormai siamo grandi abbastanza per fare le nostre scelte e accettarne le conseguenze. La cosa buffa è che in questo periodo le persone che incontro per la prima volta hanno magicamente smesso di chiedermi se mangio pesce (no, non lo mangio, è un animale!).

La domanda più gettonata ora è: Ma le uova le mangi? Sì, me le gusto perché non sono vegana. Comunque, da vegetariana mi è venuta una curiosità: dal punto di vista scientifico, che differenza c’è fra frutta e verdura? Banalmente mi veniva da rispondere che la frutta è dolce, la verdura no. Mi sbagliavo di grosso!...(continua)

 

Il miele industriale

n. 432

mieleIeri mi sono fatta tentare da un dolce confezionato. Prima di metterlo nel carrello, ho letto l’etichetta e non ho dato molto peso al fatto che contenesse miele industriale. Essendo curiosa più di un gatto curioso, una volta a casa ho indagato su quella dicitura. Mi si è aperto un mondo...(continua)

 

 

Anche la cola si gonfia

n. 301

cola

Mi scrive una simpaticissima lettrice: Scusi professoressa Miao, si è discusso in casa di una questione che tanto per cambiare è fisica applicata. Sappiamo che l'acqua a zero gradi centigradi cambia di stato aumentando di volume, ma la coca cola...? Aumenta della stessa percentuale il proprio volume o di più? Chi sostiene che aumenta di più attribuisce la causa "alle bollicine". Attendiamo l'ardua sentenza! Grazie!!!

(Continua)

 

Il cattivo gusto del buongusto

n. 300

parola

Oggi al supermercato ho dato un'occhiata all'etichetta di un famoso dessert da mettere in congelatore e poi gustare a fine pasto, il Ferrero Grand Soleil (il nome mi ricorda più le tende da sole che un dolce). A me non piace, quando l'ho assaggiato invece di farmi digerire, si è ricomposto nello stomaco con la densità del piombo (ok, sono un po' delicata...).

Comunque non capisco perchè se si compra un dessert industriale, dentro ci si possa trovare... l'alcool buongusto (1,2%).

Non lo avevo mai sentito nominare. Mi sono documentata e ho scoperto che è semplice alcool etilico, l'unico alcool che per uso alimentare. Questa cosa mi ha infastidita parecchio. Ho un'amica a cui basta un'ombra di alcool per stare molto male e cosa succederebbe se mangiasse questo dessert senza leggere l'etichetta? E un dessert così è adatto ai bambini? E poi perchè è il nome "buongusto"? Un trucchetto per farlo sembrare più innocuo e gradevole?

Operazione Verdura Pulita

n. 281

verdure

Qualche giorno fa avevo pubblicato su FB un mio dubbio: che differenza c'è fra frutta e verdura dal punto di vista botanico? La frutta è verdura con il fruttosio? O la verdura è frutta senza zucchero? Oppure sono identiche?

Nessuno ha risolto il mio quesito e allora ve ne propongo un altro, più casalingo: lavate sempre frutta e verdura con attenzione? Io no, lo ammetto. Una passata sotto l'acqua corrente e via. E mi fido sempre delle insalate in busta: lavata e asciugata mi assicura il produttore e io credo, quindi apro il sacchetto e rovescio il contenuto nel piatto.

Poi ho letto questa notizia: negli Stati Uniti il 46% delle intossicazioni alimentari è dovuto a frutta e verdura lavata male. E la peggiore è la lattuga (che però non consumo perché la trovo indigeribile). Il motivo, dicono gli esperti, è semplice: frutta e verdura spesso si mangiano crude, a differenza di ciò che avviene con la carne (22% di casi di avvelenamento). Il direttore della ricerca, Michael Doyle del University of Georgia's Centre for Food Safety dice che i microrganismi presenti sull'insalata resistono alla semplice sciacquata e sono il paradiso della E. Coli, della salmonella e della listeria.

In punta di forchetta

n. 273

cucchianini colorati

Una notte di tanti anni fa mi trovavo con gli amici sulla spiaggia. La mia amica Anto portava gli occhiali e per qualche minuto li aveva tolti e infilati nel taschino della camicia. A un certo punto il burlone del gruppo iniziò a sparare a raffica le sue buffe storie e la mia amica disse: "Aspetta Gigi, non iniziare a raccontare che non ho gli occhiali. E se non vedo, non capisco le battute". Scoppiammo a ridere: come poteva la mia amica non capire le battute senza occhiali? Forse non aveva tutti i torti.

(Continua)

Formaggio

n. 266

formaggio

Quanta saggezza c'è nei dialetti popolari? In milanese uno recita così: La buca l'è minga straca se la sa no de vaca. Che tradotta è: "Non hai realmente finito il pasto se non concludi con un pezzetto di formaggio".

 

(continua)

Pages