buongusto

Il cattivo gusto del buongusto

n. 300

parola

Oggi al supermercato ho dato un'occhiata all'etichetta di un famoso dessert da mettere in congelatore e poi gustare a fine pasto, il Ferrero Grand Soleil (il nome mi ricorda più le tende da sole che un dolce). A me non piace, quando l'ho assaggiato invece di farmi digerire, si è ricomposto nello stomaco con la densità del piombo (ok, sono un po' delicata...).

Comunque non capisco perchè se si compra un dessert industriale, dentro ci si possa trovare... l'alcool buongusto (1,2%).

Non lo avevo mai sentito nominare. Mi sono documentata e ho scoperto che è semplice alcool etilico, l'unico alcool che per uso alimentare. Questa cosa mi ha infastidita parecchio. Ho un'amica a cui basta un'ombra di alcool per stare molto male e cosa succederebbe se mangiasse questo dessert senza leggere l'etichetta? E un dessert così è adatto ai bambini? E poi perchè è il nome "buongusto"? Un trucchetto per farlo sembrare più innocuo e gradevole?