editoria

Editoria e cellulite

n. 578

testoQuesta è la scansione che ho fatto su una pagina di un notissimo settimanale femminile, l'unico che compro con regolarità. Ho amato le riviste femminili moltissimo e se mi avessero detto che un giorno avrei lavorato per loro e non solo (lavorare per Newton è stata un'esperienza meravigliosa), non ci avrei creduto. Fumetti (ho imparato a legge su Topolino), giornali, libri: la mia passione per la carta stampata non ha mai avuto confini. Poi il tempo passa, le cose cambiano e come gli uomini, così carini e attenti all'inizio di una storia, anche l'editoria ferisce il cuore (continua)

La stampa nel cuore

n. 268

scienza e donne

Una volta lo facevo perché semplicemente mi piaceva farlo, oggi è il mio lavoro che mi impone ad acquistare diverse testate femminili ogni settimana. Quando ero proprio all'inizio, tanti anni fa, ricordo che chiesi appuntamento alla redattrice delle pagine di salute di un noto mensile. Quando arrivai, alla scrivania non c'era nessuno. Osservavo i foglietti che aveva appeso al muro e fra di essi ce ne era uno che recitava: Zona de-berlusconizzata.

(continua)