Frova

La fisica della corruzione

n. 276

parola

Adoro i romanzi di scienza. Mescolare le vicende umane a quelle della fisica e dintorni è un mix che, secondo me, funziona. Come nella storia che ho appena finito di leggere e che vi consiglio. Si intitola “Lo scienziato di cartapesta” (edizioni Dedalo, 15 euro) e l'ha scritto il famoso professor Andrea Frova.

Interessante per chi crede che i fisici siano dei bonaccioni con la testa fra nuvole, caricature di Albert Einstein sempre alle prese con conti astrusi e teorie strampalate. Qui il protagonista è un fisico fin troppo umano: ruba soldi e idee, seduce senza pietà fanciulle ignorantotte e signore della Roma bene, stringe alleanze oscure con sconcertanti personaggi che hanno giurato di seguire le idee dell'Uomo più povero della Storia e invece vivono e manovrano le vite degli altri circondati dal lusso.

Alla fine giustizia sarà fatta oppure finirà all'italiana? E quando scoprirete come mai il protagonista agisce da “cattivo”, lo perdonerete? Non vi rovinerò la sorpresa!