salute

Torrone morbido: che delusione

n. 702

torroneIo amo i dolci.

Li amo così tanto che da qualche anno non compro più il pandoro. Non posso: se lo apro, lo finisco nel giro di uno-due giorni. E dato che non vado in palestra e non mi ammazzo di corsa o di qualunque altra cosa che fa tanto bene al corpo e brucia tante calorie ma che mi annoia a morte, mi gusto il pandoro solo a “scrocco”: a casa di amici non posso afferrarlo e abbracciarlo urlando “Sei tutto mio!”, sono costretta a controllarmi. E subito dopo il pandoro, sotto Natale non può mancare il torrone, per me quello morbido. E niente, non ce la fanno: alcuni produttori industriali, alcuni molto noti, devono risparmiare anche sul torrone e usare ingredienti di bassa qualità. Anche su una cosa semplice e buonissima come il torrone!(continua)

Lo compro o no? Sottilette Fila e Fondi alla Mozzarella

n. 701

sottiletteDopo il lungo lavoro che ho svolto per scrivere “Cosa c’è nel mio cibo” un sacco di gente mi chiede consigli su come fare la spesa! Quello che rispondo è semplice: leggiamo le etichette e premiamo i produttori che mettono sul mercato alimenti che non contengono coloranti, conservanti, ingredienti scadenti... Il problema infatti è che tendiamo ad accumulare nell’organismo troppi di questi pessimi ingredienti e col tempo la salute ne risentirà.

Ecco allora un nuovo post di una nuova rubrica, leggo l’etichetta e decido: Lo compro? E vi dico se questo prodotto è finito nel mio carrello o no. Oggi analizzo l’etichetta di un prodotto suggeritomi da una mia amica: Sottilette Fila e Fondi alla Mozzarella(continua)

Lo compro o no? Vellutata di zucchine EuroVerde

n. 700

zuppaDopo il lungo lavoro che ho svolto per scrivere “Cosa c’è nel mio cibo” un sacco di gente mi chiede consigli su come fare la spesa!

Quello che rispondo è semplice: leggiamo le etichette e premiamo i produttori che mettono sul mercato alimenti che non contengono coloranti, conservanti, ingredienti scadenti... Il problema infatti è che tendiamo ad accumulare nell’organismo troppi di questi pessimi ingredienti e col tempo la salute ne risentirà.

Ecco allora un nuovo post di una nuova rubrica, leggo l’etichetta e decido: Lo compro? E vi dico se questo prodotto è finito nel mio carrello o no. Oggi: Vellutata di zucchine con patate e grano saraceno di EuroVerde(continua)

Lo compro o no? Ciobar

n. 699

ciobarciobarDopo il lungo lavoro che ho svolto per scrivere “Cosa c’è nel mio cibo” un sacco di gente mi chiede consigli su come fare la spesa! Quello che rispondo è semplice: leggiamo le etichette e premiamo i produttori che mettono sul mercato alimenti che non contengono coloranti, conservanti, ingredienti scadenti... Il problema infatti è che tendiamo ad accumulare nell’organismo troppi di questi pessimi ingredienti e col tempo la salute ne risentirà.

Ecco allora un nuovo post di una nuova rubrica, leggo l’etichetta e decido: Lo compro? Oggi: Ciobar

Lo compro o no? Cornetto all’albicocca Misura senza latte e uova

n. 693

briocheDopo l'uscita del mio libro “Cosa c’è nel mio cibo” (8,90 euro, Giunti, in tutte le librerie) un sacco di gente mi chiede consigli su come fare la spesa! Quello che rispondo è semplice: leggiamo le etichette e premiamo i produttori che mettono sul mercato alimenti che non contengono coloranti, conservanti, ingredienti scadenti... Il problema infatti è che tendiamo ad accumulare nell’organismo troppi di questi pessimi ingredienti e col tempo la salute ne risentirà.

Ecco allora un nuovo post di una nuova rubrica, leggo l’etichetta e decido se metterlo nel carrello.
Oggi: Cornetto all’albicocca Misura senza latte e uova (continua)

Lo compro o no? Ghiacciolo Cola Esselunga

n. 685

gattosilverDopo l'uscita del mio libro “Cosa c’è nel mio cibo” (Giunti, 8,90 euro) un sacco di gente mi chiede consigli su come fare la spesa! Quello che rispondo è semplice: leggiamo le etichette e premiamo i produttori che mettono sul mercato alimenti che non contengono troppi coloranti, conservanti, ingredienti scadenti... Il problema infatti è che tendiamo ad accumulare nell’organismo troppi di questi pessimi ingredienti e col tempo la salute ne risentirà.  Ecco allora il primo post di una nuova rubrica, leggo l’etichetta e decido: Lo compro o no? E vi dico se questo prodotto è finito nel mio carrello o è rimasto sugli scaffali. Spero vi sia utile!(continua)

Perché lo stomaco brontola quando è vuoto?

n. 643

stomaco Milano, ufficio ai piani alti. Sono seduta davanti a un importante editor di una grande casa editrice. Gli ho raccontato in breve l’idea  per un nuovo libro e ora  sta leggendo la mia scaletta e quindi sta per decidere se passare la palla ai suoi capi. Gli uffici degli edifici milanesi hanno tutti i doppi vetri: altrimenti il rumore della città renderebbe isterico anche un portaombrelli. Io sono un po’ tesa e mi rendo conto che ogni tanto trattengo il respiro. Guardo fuori dalla finestra, il cielo è grigio e senza vita. Questo silenzio sospeso di pochi secondi diventa eterno. E poi, all’improvviso…RUMBLE-GURGLE-RUMBLE(continua)

 

10 domande&risposte sulla tiroide

n. 635

disegnoUna mia cara amica ha appena scoperto di essere ipotiroidea, cioè la sua tiroide funziona poco. Allora mi è venuta la curiosità di saperne di più, su come ci si prende cura di questa ghiandola, se e come il nostro stile di vita può causare qualche problema. Così ho intervistato il dottor Michele Corradini Zini, specialista in endocrinologia dell’Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia, che è stato così gentile da concedermi l’intervista per il mio sito.(continua)

Pages