scarpe

Sport ai piedi

n. 596

fisicamiaoLa MarelliMiao scende dai tacchi solo per due motivi: 1) la temperatura esterna: Quando ci sono 79 gradi all’ombra, l’asfalto di Milano va calpestato solo con ballerine altrimenti un set di vesciche è assicurato per tutto il giorno; 2) La malinconia. Quando sono triste mi metto le ballerine perché è come se potessi attraversare la città evanescente come un fantasma, nessuno mi vede e io rimango nel mio brodo di depressione concentrata. Beh, adesso c’è una terza opzione: camminare per bruciare un po’ di calorie.(continua)

Scarpe contro natura

n. 574

stielttoLe scarpe nere di camoscio non le indossava più da tempo, ma le teneva con cura, spazzolandole ogni tanto e riponendole nella scarpiera in posizione strategica, come se da un momento all’altro dovessero essere sfoggiate. Avevano il tacco nove: la classica decolleté da signora per bene, che  evidenziava la caviglia con soffio di sensualità silenziosa, là dove la gonna scendeva oltre il ginocchio ma non troppo.(continua)

Tags: 

Il baricentro alto deve ondeggiare

n. 97

scarpa zeppa donna

Questa mattina mi trovavo nella hall di una delle più grandi e note case editrici italiane. Seduta sulla panca di alluminio corredata di morbidi cuscini blu, mentre aspettavo di essere ricevuta ho visto sfilare un sacco di gente. Era quasi ora di pranzo: giornalisti, staff, tecnici, manager e grandi capi fluivano verso la mensa. Che cosa ho osservato con più attenzione? Ovviamente le scarpe delle donne.

Mentre fantasticavo su come poter incontrare "per caso" una delle più potenti editor italiane (se mangia in mensa, magari passa di qui, la saluto e faccio finta che ci siamo viste da qualche parte, no? No, le super editor non mangiano e non danno confidenza!), osservavo che quest'anno sono state molto apprezzate le zeppe colorate, scelte dalle più alte e snelle. Un'invasione di ultrapiatte per le donne più basse (sì sembra un paradosso), infradito di cuoio con fiori, ballerine in tessuto trasparente. Nessuna orribile sneakers, un inguardabile paio di stivaloni di cuoio, qualche tacco a spillo da vera cougar. Peccato che le zeppate e le taccate non assecondassero il movimento ondeggiante richiesto da un baricentro innalzato: tutte erano rigide e spezzavano il loro percorso in passi troppo brevi. Non dico di falcare lo spazio come modelle esperte ma lasciarsi guidare dalla forza di gravità che tutto influenza e modella, poteva aggiungere un po' di armonia.

Tags: