sensi

In punta di forchetta

n. 273

cucchianini colorati

Una notte di tanti anni fa mi trovavo con gli amici sulla spiaggia. La mia amica Anto portava gli occhiali e per qualche minuto li aveva tolti e infilati nel taschino della camicia. A un certo punto il burlone del gruppo iniziò a sparare a raffica le sue buffe storie e la mia amica disse: "Aspetta Gigi, non iniziare a raccontare che non ho gli occhiali. E se non vedo, non capisco le battute". Scoppiammo a ridere: come poteva la mia amica non capire le battute senza occhiali? Forse non aveva tutti i torti.

(Continua)