Sperimentazione Animale

Depressione: uomini tristi e ratti disperati

n. 620

gattosilverQualche giorno fa avevo pubblicato un post dedicato al test di Porsolt, usato per verificare l’efficacia degli antidepressivi (in Italia sono al primo posto nelle vendite di farmaci che agiscono sul sistema nervoso centrale).

L’avevo semplicemente descritto ma molte domande sono rimaste senza una risposta. Per questo ho intervistato il dottor Stefano Cagno, medico chirurgo e psichiatra, dirigente medico di primo livello all’Ospedale di Vimercate.

In rete trovate moltissimi link relativi a suoi scritti, interviste, interventi ecc. Uno dei più noti riguarda  “Le dieci domande” che lo psichiatra aveva inviato ai  sostenitori della sperimentazione animale.  Il medico ha scritto anche l’ebook  Sperimentazione animale: un male da sconfiggere (Editrice GoWare, € 2,99, tutti gli store). Tra topi costretti a nuotare, (continua)

 

Antidepressivi e topi disperati

n. 606

testForse vi sarà capitato di assumere antidepressivi. Oppure di conoscere persone che li stanno assumendo. Ebbene, come vengono testati questi farmaci prima di essere immessi sul mercato? Prima di scoprirlo è necessario specificare una cosa importante: gli scienziati non conoscono ancora il meccanismo esatto degli antidepressivi. Si sa che(continua)

Ricerca scientifica: chi vuole restare nel medioevo?

n. 602

topoSono appena tornata dalla conferenza organizzata da Oltre la Sperimentazione Animale che si è tenuta oggi 20 giugno a Brugherio. E' stato INTERESSANTISSIMO. Si è discusso soprattutto di scienza e di come certi metodi arretrati usati nei laboratori possono rallentarne se non fermare il progeresso della ricerca. Sì, siamo fermi al medioevo e sapete perché?(continua)

 

Sperimentazione animale: la storia di Andrea

n. 583

pigMi chiamo Andrea, ho 43 anni e sono laureato in medicina con specializzazione e dottorato in chirurgia cardiotoracica. Sono da circa 10 anni staff surgeon presso la clinica universitaria di Aachen (Aquisgrana). Come medico universitario ho doveri sia di didattica che di ricerca.

In quale campo hai utilizzato la sperimentazione animale?
Nel 2010 ho ricevuto un cospicuo finanziamento dall´ateneo per realizzare un prototipo(continua)

 

 

Sperimentazione animale: la storia di Valentina

n. 582

gattosilver

Mi chiamo Valentina. Mi ero iscritta a Psicologia ma durante il corso di studi, mi sono resa conto che mi interessava sempre di più l'aspetto più biologico della mente umana (sono una persona molto pragmatica) e allora ho seguito l'indirizzo Sperimentale, interessandomi molto alla Neuropsicologia e alla Psicofarmacologia.

Dopo la laurea, volendo fare ricerca, mi sono iscritta al Dottorato di Psicofarmacologia: l’ho svolto al CNR, occupandomi di modelli animali sul dolore.(continua)

Contare il dolore

n. 571

testEsiste un test eseguito sui topi chiamato writhing test. In inglese to writhe significa contorcersi. Si usa per verificare, in fase preclinica, l’efficacia degli antidolorifici. Prima però un po’ di anatomia: sapete che cos’è il peritoneo? E’ una membrana sottile e che riveste la cavità addominale...(continua)

Quel 96%

n. 564

gattosilverC'era una volta una donna di sessantanni anni circa. Teneva per mano una bambina di cinque, avendo cura di tenerla sempre tra il suo fianco. Vivevano in una grande città  ma se si presentava l’occasione, la donna e la bambina si trasferivano per qualche giorno in campagna. La donna amava far notare alla bambina tutte le cose che le circondavano in quel momento: Guarda quella nuvola, sembra un gatto con la coda alzata!...Guarda il colore di questi fiori come sta bene con il verde del prato...(continua)

In nome della ricerca

n. 553

gattoDurante le mie ricerche sul mondo della Sperimentazione Animale, mi sono imbattuta in una serie di immagini raccapriccianti, che non intendo mostrare.

Ho sperato fino all’ultimo che fossero false. Invece sono reali, come mi ha confermato la fonte di provenienza delle immagini stesse.

E allora voglio raccontare la storia di questi gatti per rendere omaggio alla loro memoria.

Loro che hanno avuto la sfortuna di essere catturati e utilizzati come oggetti.  

Gli scienziati che li hanno usati, è necessario dirlo, non hanno infranto la legge. La legge degli uomini ovviamente. (continua)

L'incidente della TeGenero

n. 551

macacoLondra, 13 marzo 2006, mattina. Nella sezione sperimentale all’interno del Northwick Park Hospital i medici si stanno preparando a condurre un esperimento commissionato all’azienda americana Parexel, che realizza trial clinici su commissione. Tra tutti i soggetti che hanno risposto al tweet o all’annuncio sul sito della Parexel, sono stati selezionati 8 uomini.  Tutti maggiorenni e sani. Ora si stanno recando al laboratorio. Chissà se stanno già fantasticando su cosa potranno comprare con le 2000 sterline che riceveranno in cambio della loro prestazione. Nelle loro vene sta...(continua)

Pages