what's inside

Il cattivo gusto del buongusto

n. 300

parola

Oggi al supermercato ho dato un'occhiata all'etichetta di un famoso dessert da mettere in congelatore e poi gustare a fine pasto, il Ferrero Grand Soleil (il nome mi ricorda più le tende da sole che un dolce). A me non piace, quando l'ho assaggiato invece di farmi digerire, si è ricomposto nello stomaco con la densità del piombo (ok, sono un po' delicata...).

Comunque non capisco perchè se si compra un dessert industriale, dentro ci si possa trovare... l'alcool buongusto (1,2%).

Non lo avevo mai sentito nominare. Mi sono documentata e ho scoperto che è semplice alcool etilico, l'unico alcool che per uso alimentare. Questa cosa mi ha infastidita parecchio. Ho un'amica a cui basta un'ombra di alcool per stare molto male e cosa succederebbe se mangiasse questo dessert senza leggere l'etichetta? E un dessert così è adatto ai bambini? E poi perchè è il nome "buongusto"? Un trucchetto per farlo sembrare più innocuo e gradevole?

Collistar Top Coat

n. 259

collistar top coat

Scienza sull'unghia

Questo post è il trionfo della chimica e di tutto ciò che di più sintetico esiste nel beauty case: lo smalto per unghie. Adoro questo prodotto: si chiama Collistar Top Coat Effetto Gel & Volume e simula la ricostruzione in gel che si fa nei saloni di nail art. Steso sul colore, rende le unghie super-brillanti, così lucide che il colore sembra steso in uno strato più corposo, proprio come avviene con la ricostruzione (bella piena di chimica anche lei). Ecco cosa contiene:

(continua)

 

Cucciolo Ice Dog

n. 58

c'era un gatto che non c'era

L’altra sera in una gelateria vedo che un signore acquista un barattolino per il suo cane. Mi sono fiondata sull’etichetta e ho sbirciato gli ingredienti. Non sono un veterinario ma credo che i cani possano vivere serenamente senza questo mix di grassi e zuccheri.

Aspirina C

n. 52

aspirina c

Ippocrate non lavorava alla Bayer eppure usava già l’acido più famoso del mondo. Gli Antichi Greci sapevano che gli estratti di corteccia di salice (e piante affini, come il pioppo) erano utili per combattere febbre e dolori ma passeranno molti secoli prima di avere sotto forma di compressa il famoso acido salicilico.

Biotherm Pure-Fect Skin Gel

n. 33

biotherm


Biotherm Pure-Fect Skin Gel Idratante anti-imperfezioni e anti-lucidita'

Chimica della bellezza

Arriva il caldo e chi non vuole fare a meno del make-up, come la sottoscritta che preferirebbe andare in giro in ciabatte e con un sacco di juta piuttosto che struccata, è ora di cambiare la base. Cioè la crema che si “indossa” prima del makeup. Questa mi sembra molto interessante, non l'ho ancora provata ma vi saprò dire !

Sant'Anna

n. 15

acqua minerale sant'anna


Sant'Anna: una bottiglia (quasi) da mangiare. Zuccheri, coloranti totalmente biodegradabili e un pizzico di vecchio polietilene. La plastica bio arriva in tavola e di quella figlia del petrolio rimane solo il tappo.

Aquafresh

n. 14

aquafresh


Cosa c'è nel dentifricio che usi la mattina? Anche lo zucchero. Ecco l'analisi dell'Aquafresh fatta in laboratorio. Silicio, titanio e sodio, ma anche idrocarburi e fungicidi sono il segreto per un dentifricio di successo. A un patto: che sappia di buono.

Pages