libri

La fisica della corruzione

n. 276

parola

Adoro i romanzi di scienza. Mescolare le vicende umane a quelle della fisica e dintorni è un mix che, secondo me, funziona. Come nella storia che ho appena finito di leggere e che vi consiglio. Si intitola “Lo scienziato di cartapesta” (edizioni Dedalo, 15 euro) e l'ha scritto il famoso professor Andrea Frova.

Interessante per chi crede che i fisici siano dei bonaccioni con la testa fra nuvole, caricature di Albert Einstein sempre alle prese con conti astrusi e teorie strampalate. Qui il protagonista è un fisico fin troppo umano: ruba soldi e idee, seduce senza pietà fanciulle ignorantotte e signore della Roma bene, stringe alleanze oscure con sconcertanti personaggi che hanno giurato di seguire le idee dell'Uomo più povero della Storia e invece vivono e manovrano le vite degli altri circondati dal lusso.

Alla fine giustizia sarà fatta oppure finirà all'italiana? E quando scoprirete come mai il protagonista agisce da “cattivo”, lo perdonerete? Non vi rovinerò la sorpresa!

La Fisica di 007

n. 258

la fisica di 007

E' questo il titolo del mio nuovo libro, scritto insieme a Emiliano Ricci e in uscita nei prossimi giorni con Scienza Express.

Troverete tutta la scienza dei gadget utilizzati dalla spia più famosa del mondo, le sue auto, le sue manie alcoliche e perfino quella delle sue bellissime girl.

Non si tratta di un libro solo per maschi, mi raccomando! C'è un sacco di fisica al femminile, dal trucco waterproof a come guidare con il tacco 12 e tante altre cose.

A proposito, non perdetevi care lettrici il capitolo dedicato all'evoluzione della figura femminile dagli anni Sessanta a oggi mostrata nella saga di James Bond. Siamo sicure che fu "vera emancipazione"?

Un libro da avere: La Falsa Scienza

n. 232

parola

Lo sapevate che il laetrile uccise l'attore Steve McQueen, che malato di tumore affidò la speranza di guarire a questa sostanza tossica? E che il dottor Hahnemann, nato nel 1755, ha dato il via a un business miliardario basato sul nulla che oggi riempie gli scaffali delle farmacie? E che illustri scienziati come il fisico William Crookes e l'astronomo Camille Flammarion erano fortemente sedotti dallo spiritismo? Mi fermo qui: gli argomenti sono tantissimi e tutti affascinanti.

(continua)

Aiutiamo l'Oasi dei Mici Felici

n. 183

oasi mici felici

Su Facebook ho invitato a comprare il mio ebook Questa è la storia di un gatto senza memoria: per ogni copia comprata dal sito www.bookrepublic.it devolverò un euro. Lo so, non è molto ma l'ebook costa 3,99 euro e togliendo la quota che va al sito, le tasse e l'iva non rimane un granchè. Ma vedo che l'entusiamo non manca da parte dei fan dell'Oasi.

(continua)

Destro e sinistro

n. 161

piccola guida per persone intelligenti
Ho ricevuto dalla casa editrice Vallardi il nuovo libro Piccola guida per persone intelligenti che non sanno di esserlo - Scoperta ed elogio dell'emisfero cerebrale destro (12 euro), scritto dalla psicologa e neurobiologa Béatrice Milletre.

Un motivo per leggerlo? La curiosità di scoprire come mai alle volte si ragiona in modo totalmente diverso dalla maggior parte delle persone. Per esempio tendete a fare molte cose e gli altri vi criticano dicendovi di essere solo dei dispersivi, parlare del più e del meno vi annoia e preferite discutere su argomenti precisi, siete ipersensibili e "precisini", avete delle intuizioni che non riuscite a spiegare...Non aspettatevi un'analisi approfondita, gli argomenti sono trattati in modo superficiale ma fruibili e rispecchiano situazioni molto comuni (non si riesce a creare un progetto, si è troppo empatici, ecc....). Il tutto per scoprire se avete l'emisfero destro "preponderante".

L'autrice però basa la sua opera sulla lateralizzazione del cervello, in altre parole su quella teoria secondo la quale ogni emisfero ha delle precise, esclusive funzioni. Per esempio, a pag. 60 si legge che l'emisfero sinistro è verbale, analitico, razionale, logico, ecc. ecc: Il destro, è visivo-spaziole, intuitivo, riguarda le emozioni, la musica, ecc...

In realtà le conclusioni che hanno portato a questa visione del funzionamento del cervello sono state effettuate su persone con danni cerebrali, che hanno portato alla separazione chirurgica degli emisferi grazie all'incisione dell corpo calloso. Come spiegano i neuroscienziati Alferink e Farmer-Dougan dell'Università dell'Illinois, la lateralizzaizone "spinta" fa parte della cattiva divulgazione della neurobiologia. In realtà nelle persone sane entrambe gli emisferi partecipano sempre all'elaborazione delle informazioni, in modo diverso ma contemporaneamente.

Morale: da regalare a una persona curiosa e un po' insicura, che ama la psicologia spicciola.

Tags: 

La Fisica del Diavolo

n. 152

la fisica del diavolo
E' un libro scritto da Jim Al-khalili, fisico nato a Baghdad dalle prestigiosissime posizioni, fra cui quella di membro della Royal Society.
Dedicato ai paradossi più famosi della scienza (fra cui quello dei gemelli, del diavoletto di Laplace, di Olbers, ecc...) è molto interessante per chi ama l'aspetto filosofico della fisica. L'autore segnala il caso del gatto di Schroedinger come un parodosso, in realtà molti scienziati hanno contestato questa etichetta: il micetto chiuso idealmente nella scatola è "solo" un problema mal posto (scusate, non voglio essere pedante ma sapete quanto ci tenga al felino più famoso della storia della scienzia :-) )
Pubblicato da Bollati Boringhieri, costa 20 euro. Ecco qualche chicca:

(continua)

Tartufi speciali

n. 121

la fisica del bau
Qualche giorno fa, tra morti-tragedie-spread-incubi colettivi, le notizie vomitate dal TG stavano affossando il mio umore. Così ho afferrato il telecomando per sintonizzarmi su altro ma non vi dirò cosa cercavo perché temo di perdere la vostra stima...Beh ve lo dico lo stesso: speravo in una puntata di "Ma come ti vesti", ho dovuto accontentarmi di una replica di The Big Bang Theory. A un certo punto....

...lo speaker ha iniziato a raccontare dell'ennesima - ahimè - donna uccisa e probabilmente nascosta in giardino, tanto che gli investigatori hanno usato i cani molecolari. Alt. Fermi tutti. Ragiono un secondo: cani molecolari = cani che fiutano molecole. Grazie al cavolo, tu giornalista cosa credi che aspirino le loro narici, ciambelle? E allora mi attacco al Manuale delle Giovani Marmotte Moderne cioè internet. Scopro che la definizione è una banale "trovata giornalistica" (e te pareva). Si tratta di cani molto dotati, con un tartufo più sensibile di quello in dotazione ad altre razze. Concludo pubblicando un brano tratto dal libro La fisica del Bau: è parte dell'intervista al grifone francese Zurg, che spiega come funziona il loro meraviglioso nasone.

Carta vince su silicio?

n. 100

bezos kindle ebook

Da qualche giorno molti mi hanno scritto per commentare la mia scelta di pubblicare il mio primo libro di narrativa solo in formato ebook. E mi hanno fatto notare che sfogliare un libro di carta è un piacere che non può essere sostituito neanche dal più avanzato dispositivo elettronico.

Tags: 

Pages